Motore 4 tempi: come funziona

Cos’è il motore 4 tempi? Cosa significa avere un veicolo? E se ce l’hai, qual è il funzionamento del motore a 4 tempi?

Ancora una volta approfondiamo il mondo della meccanica dei veicoli per spiegare cos’è il motore 4 tempi e come funziona e il suo rapporto con le prestazioni dell’auto.

 

Cos’è il motore a 4 tempi

Il motore a quattro tempi non è altro che un tipo di motore generalmente utilizzato dai veicoli a combustione diesel o benzina , con una maggiore presenza nel primo. Sono così chiamati perché l’operazione si basa su quattro fasi di combustione all’avvio del motore e al successivo movimento del veicolo.

Nacque nel 1867 ed è anche conosciuto come Otto Engine dal suo creatore, Nikolaus Otto . Se sei appassionato di meccanica, potresti sapere di cosa è fatto, ma la stragrande maggioranza dei lettori non lo sa.

 È formato come qualsiasi altro motore nella realtà, evidenziando tra le sue parti:

  • il ​​cilindro
  • un albero a gomiti
  •  almeno due valvole in modo da permettere una combustione corretta 

 

Parti del motore a 4 tempi

Prima di capire come funziona un motore a 4 tempi, ci concentriamo sulle sue parti , poiché tutte hanno un ruolo molto importante nella sua implementazione.

  • Valvole: regolano l’ingresso e l’uscita del carburante nel motore con movimenti continui a seconda delle prestazioni del pistone.
  • Cilindri: le valvole si muovono in cilindri. Dalla capacità di questi cilindri emergerà la ben nota cilindrata del veicolo.
  • Albero a camme: ed è il sistema di catene che consente l’apertura o la chiusura delle valvole del motore.
  • Pistone: . Il pistone si muove continuamente con movimenti su e giù all’interno del cilindro. È il principale protagonista del motore 4 tempi, poiché genera le reazioni necessarie per la combustione di benzina o diesel.
  • Albero a gomiti . È il pezzo che è responsabile della produzione del moto di rotazione e lavora all’unisono con le camme.
  • Trasmissione . È l’insieme di ingranaggi che consente il movimento dell’albero motore ed è direttamente collegato al pedale della frizione.

 

Funzionamento del motore a 4 tempi

Le quattro volte che caratterizzano il funzionamento del motore sono:

  • aspirazione
  • compressione
  • scoppio
  • scarico

 

 In queste quattro fasi , il motore viene messo in funzione da diverse reazioni che si verificano al suo interno effettuate dagli elementi già citati.

I loro nomi indicano in cosa consiste ciascuna delle fasi di combustione, ma per ogni evenienza le spiegheremo per capire come la benzina reagisce con l’aria all’interno del motore.

 

motore 4 tempi come funziona

 

Aspirazione

L’aspirazione è la fase in cui il pistone scende per aprire la valvola di aspirazione e la valvola di scarico rimane chiusa. Quando ciò si verifica, la benzina si miscela con l’aria nel cilindro, creando così la prima miscela necessaria per la combustione.

L’albero a gomito ruota di 180º per portare il pistone al minimo e le camme di 90º per consentire l’apertura della valvola di aspirazione.

Compressione

In questa seconda volta il pistone precedentemente disceso si alza mentre la valvola di aspirazione è chiusa. Poiché la valvola di scarico rimane chiusa, la miscela carburante / aria viene compressa all’interno.

L’albero a gomito ruota di 360º facendo sollevare il pistone e le camme ruotano di 180º, chiudendole entrambe per evitare la perdita di gas.

 

Scoppio

Il pistone continua a salire fino a raggiungere il massimo, a quel punto dalla candela viene prodotta una scintilla elettrica. Il carburante esplode e il pistone scende di nuovo.

L’albero a gomito ruoterà di 180º in modo che il pistone finisca di salire creando quella esplosione e le camme ruotino di 90º, con entrambe le valvole chiuse.

 

Scarico

Risalendo, il pistone spinge la miscela di gas bruciati all’interno verso la valvola di scarico, che è già aperta, permettendo alla miscela di fuoriuscire e la mobilità del veicolo.

Nella fase finale della combustione, l’albero a gomiti ruota le camme di 180º e 90º per aprire la valvola di scarico.

Quando termina il processo a quattro tempi, il motore si avvia, si avvia e l’avventura inizia per il guidatore. È importante sapere che tipo di motore ha il tuo veicolo, poiché ci sono anche motori a 2 tempi, come abbiamo commentato all’inizio dell’articolo.

Questi motori a quattro tempi si distinguono per il consumo di carburante in meno rispetto ai motori a due tempi e consentono una guida fluida e a bassa usura per i meccanici del veicolo. 

Per questo motivo, molti produttori stanno scommettendo su questo tipo di motore nei loro veicoli con cilindrata, gamme e prestazioni diverse.

 

Come funziona un motore 4 tempi: video

Credit: Antonio197373

Tagged:

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.