Finanziamento auto – tasso zero, senza anticipo, usata, detrazione 730

0
536

La maggior parte degli acquisti di automobili, sia nuove che usate, avviene ricorrendo ad un finanziamento auto, su cui il mercato, nonostante la nota stretta creditizia degli ultimi anni, offre molte opportunità.

Ne esistono varie forme: finanziamento a tasso zero, finanziamento senza anticipo, finanziamento auto usata, ecc.

Scopriamo insieme cosa sono i finanziamenti per acquistare la nostra automobile e come funzionano.

Finanziamento auto tasso zero

Spesso i concessionari cercano di proporre offerte allettanti per aumentare le vendite dei propri marchi: prima tra tutte, l’offerta dei finanziamenti a tasso zero.

Sono ormai diversi anni che le Case automobilistiche hanno fatto della vendita dei prestiti un potente strumento di marketing.

A volte, infatti, la comunicazione pubblicitaria è orientata e martellante su prestiti che non prevedono interessi, offerti spesso in collaborazione con le rispettive finanziarie “captive”.

Teniamo presente che il cosiddetto “tasso zero” si riferisce al Tan, quindi non comprende spese accessorie e di riscossione.

Inoltre capita spesso che il finanziamento a tasso zero venga offerto come alternativa allo sconto sul prezzo di listino oppure che venga abbinato alla sottoscrizione di una polizza “furto & incendio” per la durata dello stesso, che in realtà ha un costo, anche se a prima vista è invisibile.

Finanziamento auto senza anticipo

Il finanziamento senza anticipo permette di accedere ad un credito per l’acquisto di un auto nuova oppure usata senza dover anticipare una parte del prezzo di acquisto della stessa. In pratica il finanziamento viene concesso per l’intero importo del prezzo di acquisto dell’auto. In questo caso la durata del finanziamento sara’ sicuramente più’ lunga rispetto ad una tipologia con anticipo.

Finanziamento auto usata

In generale la maggior parte degli istituti di credito forniscono un finanziamento per le auto nuove ed usate. La differenza principale sta nell’importo del finanziamento nel caso di un auto usata: l’importa massimo erogabile viene stabilito in base al valore attuale dell’auto sul mercato e non in base al prezzo di acquisto della stessa.

Finanziamento: destinatari, requisiti e caratteristiche

Per l’acquisto di un’auto nuova a rate, vale sempre la regola di ogni acquisto consapevole: il confronto tra le offerte.

È infatti indispensabile farsi fare diversi preventivi, che siano omogenei nelle condizioni, per poter davvero valutare quale possa essere l’offerta più conveniente per noi.

I prestiti si distinguono in 2 grandi categorie:

  • finalizzati (o rateali) – si ottengono direttamente nei punti vendita e sono strettamente legati all’acquisto dato che non si ottiene una libera somma di denaro, ma si paga a rate la cifra richiesta
  • personali – senza vincoli di utilizzo, sono erogati direttamente al cliente e vengono rimborsati grazie ad un piano prestabilito

Inoltre, tutti i finanziamenti per l’acquisto dell’auto hanno un prezzo influenzato dagli interessi e dai costi accessori: valutiamoli attentamente.

Cominciamo con i tassi d’interesse, che sono 2 e sono fissi: il TAN (Tasso annuo nominale) ed il TAEG (Tasso annuo effettivo globale).

Ricordiamoci che entrambi dovranno essere riportati sul contratto di finanziamento che sottoscriveremo, ma sarebbe bene farli evidenziare anche nel preventivo.

Dobbiamo infatti diffidare da chi omette informazioni rilevanti sulla nostra decisione di acquisto: o è troppo superficiale, oppure, nella peggiore delle ipotesi, ha qualcosa nascondere.

Mentre il TAN è la percentuale di interesse annuo applicato alla somma che ci viene concessa in prestito, il TAEG è il tasso percentuale annuo applicato alla somma in prestito, ed è il vero indicatore del costo di un prestito, che non può superare il “tasso usurario”, aggiornato ogni 3 mesi con un decreto del ministero dell’Economia pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

Il prestito per acquistare la nostra nuova auto possono esserci concessi dalle banche oppure da intermediari autorizzati dalla Banca d’Italia, oltre che dalle finanziarie delle Case (dette captive) che solitamente offrono questo servizio tramite i concessionari.

Modalità’ di pagamento

Al fine di pagare l’auto, la formula più’ comune e’ dare un anticipo e poi coprire la somma restante da un finanziamento.

Questo può essere pagato in 3 modi:

  • a rate – versando un importo fisso a cadenza mensile
  • con cessione del quinto – l’importo viene trattenuto direttamente dalla busta paga
  • leasing – un’opzione di solito conveniente per i possessori di partita IVA che cambiano spesso l’auto (ogni 2, 3 anni).

Ma ora, dopo la teoria, vediamo insieme 3 finanziarie che possono propongono i prestiti per l’acquisto del nostro veicolo, sia nuovo che usato.

Finanziamento Findomestic

Con il prestito auto di Findomestic potrai acquistare la tua vettura grazie a comode rate mensili, anche se necessiti di una grossa somma di denaro, con una particolare attenzione per chi vuole ottenere un prestito per l’acquisto di un‘auto elettrica oppure ibrida (sezione Rata Verde).

Puoi richiedere il tuo prestito fino a 60.000 euro direttamente online con la Firma Digitale, puoi variare e saltare la rata senza costi, e lo otterrai in tempi brevi.

Finanziamento Agos

Sia online che nelle Agenzie, Agos ci propone varie soluzioni di credito per pianificare le spese, dilazionando il pagamento includendo anche i costi di immatricolazione, passaggio di proprietà, bollo, assicurazione e spese accessorie.

Puoi chiedere subito fino a 30.000 euro per l’acquisto della tua nuova auto ed ottenerei l’importo che desideri entro 48 ore dall’approvazione.

Scopri con facilità e chiarezza i requisiti per ottenere il prestito, fai una simulazione online per organizzarti le idee e richiedi informazioni sulle modalità di apertura pratica.

Finanziamento Compass

Anche Compass, con la sua esperienza pluridecennale ed oltre 2 milioni di clienti che la scelgono, i 50.000 gli esercizi commerciali convenzionati, comprese autofficine, concessionarie e negozi di autoricambi, ci viene in aiuto per la richiesta del nostro prestito per l’acquisto dell’auto.

Richiedi rapidamente, con un appuntamento con un esperto che ti aiuterà nelle tue decisioni, la cifra che ti serve, con le massime garanzie assicurative anche in caso di problemi economici (ad esempio la perdita del lavoro).

Reddito di cittadinanza finanziamento

Le persone che beneficiano del reddito di cittadinanza possono acquistare un auto optando per un finanziamento, a patto di rispettare le seguenti condizioni:

  • nessun componente del nucleo familiare possiede un’auto di cilindrata superiore a 1600 cc o motoveicoli con cilindrata superiore a 250 cc ed immatricolati entro 2 anni prima della richiesta
  • l’auto acquistata dev’essere di nuova immatricolazione, quindi sono escluse le auto aziendali e le auto a KM 0

Detrazione del finanziamento nel 730

In linea generale, un privato non ha diritto a rimborsi sul finanziamento auto nel 730, nemmeno in modo parziale.

La detrazione degli interessi passivi è ammissibile solo per professionisti che stipulino prestiti per corroborare lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Essi possono dedurre fino al 20% del costo auto (limite € 18.075,99) e scaricare il 40% dell’IVA.

Le società che usano una vettura ad uso esclusivo possono scaricare l’IVA ed i costi al 100%, altrimenti la percentuale di deducibilità scende al 20% (€ 18.075,99 ed IVA al 40%).

I rappresentanti e gli agenti di commercio possono dedurre i costi auto fino all’80% (€ 25.822,84) e possono scaricare il 100% dell’IVA, dei costi di gestione e l’IVA delle spese per la manutenzione (tagliando, pneumatici, freni, ecc.), la riparazione, l’assicurazione o il carburante dell’auto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui